Archivio Recensioni

La versione di barbie

Irriverente ed ironico, “La versione di barbie”, scritto ed interpretato da Alessandra Faiella, si
propone di far ridere, di prendere in giro, di dare una visione stereotipata del mondo femminile,
pubblico al quale principalmente viene rivolto, nel tentativo sicuramente riuscito di celare sotto
l’umorismo una profonda critica ed un invito ad un attenta riflessione. La Faiella coinvolge il
pubblico, fa domande dirette, parla di argomenti scomodi, attraversando i periodi del infanzia e
del adolescenza fino ad arrivare al età adulta e caratterizzandoli con i loro stereotipi. Se anche in
alcuni casi viene portato avanti un umorismo un po’ forzato e non sempre alla portata di tutti,
rimane pur sempre uno spettacolo che nel suo far ridere riesce a scavare un po’ più a fondo nel
contesto del mondo femminile, smontando il concetto stesso di donna e cercando di spogliarlo
degli stereotipi che lo contraddistinguono.

Lascia un commento