GMAG consiglia

Roma ore 11

Duecendo donne si presentano a un colloquio per un lavoro miseramente stipendiato e sono ammassate, in attesa, su una scala. Sotto il loro peso la scala cede e settantasette ragazze rinangono ferite nell’incidente, una di loro perde la vita.

Elio Petri conduce l’inchiesta, e scrive un libro con l’intento di farlo diventare un film. La pellicola denuncia troppe delle condizioni sociali delle donne, e questo provoca il boicottaggio e la censura del film.

A teatro il suo libro nasce nuovamente, con quattro attrici dalla voce libera e sincera, che plasmata da accenti e dialetti concretizza tutti i personaggi.

Lascia un commento