Eventi

Una settimana da aiuto regista ( una settimana da Dio)

Tra i “consigliati da GMAG” troviamo “Ex chimico”, uno spettacolo che fino a poco tempo fa ci sembrava stimolante quanto tutti gli altri, ma che invece si è rivelato molto più formativo per noi. Ciò che ci sta facendo apprezzare e approfondire la conoscenza di questo spettacolo più che di altri è che Sonia Bergamasco ci ha dato la possibilità di seguirla come aiuto registi. Edoardo ed io abbiamo quindi passato molto tempo con Sonia, attrice di eccezionale talento sia per quanto riguarda la recitazione, sia per quanto riguarda la gestione di una collaborazione con ragazzi giovani e alla loro prima esperienza. Collaborazione che in altre situazioni sarebbe potuta risultare difficoltosa, ma che si è invece rivelata molto fruttuosa proprio per la grande capacità che la Bergamasco ha avuto nell’insegnarci a gestire il compito che ci ha affidato. Dello spettacolo, come è ovvio, non possiamo parlare, ma si può raccontare l’incredibile crescita che questa occasione ci ha regalato: la collaborazione con una figura tanto professionale come la protagonista di questo spettacolo svela un nuovo modo di indirizzare la passione che il teatro alimenta, un modo di convogliarla in attività produttiva. Un altro punto fondamentale di cui si vuole parlare in questo articolo è l’emozione incredibile di vedere uno spettacolo che, appena nato, viene lavorato a più mani fino ad essere plasmato perfettamente, e quindi offerto al pubblico. Questo procedimento crea un rapporto sensibile con la trama, un’intimità con la scena che ha mutato per sempre il nostro modo di concepire lo spettacolo, che viene più che mai interiorizzato. L’esperienza non è finita, ci vedremo ancora con “Ex chimico” anche per un altro periodo precedente alla prima nazionale che si terrà al teatro “G. Verdi”, e credo che ne verrà fuori un altro articolo, ancor più sentito di questo.

Lascia un commento